Assegno di Cura: riapertura bando

AMBITO SOCIO-TERRITORIALE MARMO PLATANO MELANDRO E’ stato fissato al 28 marzo 2022 il termine ultimo per richiedere i contributi economici a favore di disabili gravi.

Data:
16 Marzo 2022

AMBITO SOCIO-TERRITORIALE MARMO PLATANO MELANDRO

E’ stato fissato al 28 marzo 2022 il termine ultimo per richiedere i contributi economici a favore di disabili gravi.

1. FINALITÀ DELL’ASSEGNO DI CURA
L’assegno di cura è un intervento sperimentale mirato ad assicurare un’adeguata assistenza al domicilio della persona non autosufficiente, evitando il ricorso precoce o incongruo al ricovero in strutture residenziali e favorendo il mantenimento della persona non autosufficiente nel proprio ambiente di vita e di relazioni sociali.
L’assegno di cura viene concesso per interventi:
a) rivolti alla famiglia che presta direttamente assistenza al proprio familiare non autosufficiente (Assegno di tipo A);
b) rivolti alla famiglia che si avvale, a titolo oneroso, di familiari o di assistenti familiari, nell’ottica della conciliazione tra lavoro, impegno e attività di cura e realizzazione della vita
personale (Assegno di tipo B);
c) a sostegno del progetto di vita indipendente della persona non autosufficiente, perché provveda direttamente ad acquisire, a titolo oneroso, un aiuto da familiari o da altri (Assegno di tipo C).

2. REQUISITI SOGGETTIVI DEI RICHIEDENTI

Possono accedere ai benefici previsti dalla D.C.R. n. 588 del 28/09/2009 le persone non autosufficienti e le famiglie che assicurano ai propri familiari non autosufficienti la necessaria assistenza al domicilio, che siano residenti in Basilicata da almeno 6 mesi dalla data di pubblicazione del presente Avviso, in possesso dei seguenti requisiti:

a) condizione di non autosufficienza valutata dall’Unità di Valutazione Multidisciplinare (UVM) del Servizio di A.D.I. e comprovata dalle competenti commissioni mediche per l’accertamento dello stato di invalidità di cui alla Legge n. 18 del 11/02/1980 così come riportato ai punti del Verbale di Commissione Medica:
5 (invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100%, con impossibilità di deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore legge 18/80 e 506/88),
6 (invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con necessità di assistenza continua, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita, legge 18/80 e 506/88),
12 (invalido ultrasessantacinquenne con totale e permanente inabilità lavorativa 100%, con impossibilità di deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore legge 18/80 e 506/88), e con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con necessità di assistenza continua, no essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita legge 18/80 e 506/88;

b) condizione economica del nucleo familiare della persona non autosufficiente rilevata dalla certificazione I.S.E.E 2021, non superiore ai € 10.635,30.

3. ENTITÀ DELL’ASSEGNO
L’importo mensile dell’assegno di cura, che integra l’indennità di accompagnamento, di tipo B e di quello di tipo C è di € 300,00.
Tale importo è ridotto del 20% nel caso dell’assegno di tipo A (€ 240,00).

4. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Il richiedente deve compilare per via elettronica la domanda di Assegno di Cura, il cui modello è presente negli allegati A, B e C del presente Avviso, servendosi dell’apposito modello di domanda informatico disponibile sul portale regionale https://assegnodicura.regione.basilicata.it o rivolgendosi all’Ufficio Sociale del Comune di residenza.
La domanda compilata on line dovrà essere stampata in triplice copia utilizzando la funzione stampa finale del sistema telematico.
Le tre copie stampate e firmate dal solo richiedente, corredate dalla documentazione richiesta, devono essere consegnate a mano o per PEC-Posta Elettronica Certificata al Comune di residenza della persona non autosufficiente entro il 28/03/2022.
Per le domande consegnate a mano farà fede timbro e data di accettazione del Comune di residenza che rilascerà al richiedente, quale ricevuta, una delle tre copie della domanda. Per le domande trasmesse a mezzo PEC indicare nell’oggetto “RICHIESTA ASSEGNO DI CURA PER NON AUTOSUFFICIENTI” e farà fede la data di consegna.
La domanda non sarà accettata se:
– non risulterà compilata attraverso il sistema informatico;
– risulterà stampata in versione bozza;
– risulterà modificata e/o integrata a mano.
Il richiedente può presentare domanda per una sola delle tipologie di assegno. Alla domanda va allegata la seguente documentazione:
a) certificato di invalidità per la concessione dell’indennità di accompagnamento rilasciato dalla Commissione Medica competente ai sensi della L. 18/1980;
b) certificazione I.S.E.E. 2021 del nucleo familiare della persona non autosufficiente attestante il valore non superiore a € 10.635,30;
c) stato di famiglia storico antecedente non meno di 6 mesi dalla data di pubblicazione del presente Avviso, accompagnato da un’autocertificazione che attesti l’assistenza diretta al proprio familiare (Assegno di tipo A) o l’intenzione di avvalersi, a titolo oneroso, di uno o più assistenti familiari o familiari o di altre persone (Assegno di tipo B o di tipo C);
d) dichiarazione relativa al rapporto contrattuale con uno o più familiari o assistenti familiari (solo nel caso la persona non autosufficiente sia già assistita da familiari o assistenti familiari o da altre persone e richieda l’assegno di tipo B o di tipo C.

BANDO ASSEGNO DI CURA

DOMANDA ASSEGNO DI CURA

Ultimo aggiornamento

16 Marzo 2022, 16:18