A RUOTI LA CITTADINANZA ONORARIA AL MILITE IGNOTO NELLA GIORNATA DELLA FESTA DELL’UNITÀ NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE

Una toccante manifestazione tenutasi a Ruoti per la designazione di Cittadino di Ruoti del Milite Ignoto che cade nel suo centenario di sepoltura all’Altare della Patria a Roma.

Data:
6 Novembre 2021

Una toccante manifestazione tenutasi a Ruoti per la designazione di Cittadino di Ruoti del Milite Ignoto che cade nel suo centenario di sepoltura all’Altare della Patria a Roma.

Cittadinanza Onoraria conferita durante la celebrazione della festa delle Forze Armate e dell’Unità d’Italia per commemorare tutti i caduti di guerra, e nello specifico per quei concittadini ruotesi che hanno dato la propria vita per la libertà e l’unità nazionale.

L’importante celebrazione, organizzata dall’Amministrazione Comunale in sinergia con l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci della Sezione di Ruoti e con il Comando Militare Esercito “Basilicata”, è iniziata con una Santa Messa tenuta dal parroco Don Antonio Arenella succeduta dalla benedizione delle corone di alloro deposte al monumento dei caduti in Villa comunale e al cimitero del paese.

Sentita la partecipazione dei cittadini e delle scolaresche, che hanno aperto le celebrazioni sfilando con una lunga bandiera tricolore e successivamente leggendo pensieri e poesie sul Milite Ignoto e la guerra. Presenti le associazioni locali , combattentistiche e d’arma territoriali, che in prima linea si sono mossi in corteo verso la centrale villa San Vito, preceduti dalla banda musicale di Campagna(SA), e da rappresentanti delle Forze Armate dell’Esercito, Carabinieri e Marina Militare, da rappresentanti della Croce Rossa e dai Sindaci dei Comuni limitrofi, Avigliano, Bella e Baragiano.

Dinanzi al monumento ai Caduti si è svolta la toccante cerimonia, dall’alzabandiera, alla resa degli Onori Militari.

A concludere le allocuzioni delle autorità il presidente provinciale della Federazione UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia), Magg Finizio Gennaro, che ha evidenziato il valore storico della manifestazione. Momento particolarmente significativo è stato l’appello dei caduti concittadini ruotesi ai quali familiari è stata consegnata una pergamena in ricordo.

Il Sindaco di Ruoti Anna Maria Scalise, alla presenza del Ten. Colonnello Guglielmo Cortese, del Comando Militare Esercito “Basilicata”, del Capitano dei Carabinieri Alberto Calabria, del Maresciallo della Stazione di Ruoti Pietro Lazazzara e del Guardiamarina della Marina Militare Veronica D’Andrea, ha riservato parole di ringraziamento e di auspicio affinché questo evento sia sempre più un consolidamento di rapporto di fiducia e affetto tra i cittadini italiani e le forze armate.

Questa sensibilizzazione, questo rapporto di fiducia con i giovani, futuri amministratori, si deve costruire sin da subito.

“Tutti infatti, ognuno per la propria parte, dobbiamo impegnarci, affinché possiamo ritrovare l’orgoglio delle nostre radici e della nostra storia, custodendo gelosamente i valori di questi combattenti che hanno sacrificato la loro vita per gli ideali di Patria- ha detto il Sindaco Scalise nel suo discorso -“Questa eredità è affidata a voi ragazzi affinché sappiate tramandare questi principi e farvi portavoce di una società da migliorare. Spetta invece a noi adulti coinvolgervi e farvi comprendere che l’Italia ha bisogno del Vostro contributo. Uniamoci in questo giorno di commemorazione, stringiamoci intorno ai valori delle donne e degli uomini delle FF AA, che nella nostra Repubblica sono dedicate alla sicurezza interna e alla ricerca della pace a livello internazionale”-ha concluso il Sindaco di Ruoti.

Ultimo aggiornamento

8 Novembre 2021, 08:24